L'amica geniale
Spettacolo
CIAK SI RIGIRA

Da “Cuori” a “L’amica geniale”: le fiction fanno il bis a Torino

Seconda stagione anche per Lidia Poet. Tra le novità c’è “L’anima gemella”

Così belle da meritarsi il seguito. È il caso di alcune fiction “rivelazione” dello scorso anno le quali si sono aggiudicate un bis che coinvolgerà, ancora una volta, anche Torino. Si parte da “Cuori”, la serie ispirata al medico torinese Cesare Dogliotti, partita in sordina per poi arrivare a registrare una media del 20 per cento di share a suon di emozioni e colpi di scena, e adesso avrà una meritatissima seconda stagione.

Le riprese si terranno ancora una volta a Torino, nei tanti esterni che hanno portato la città della Mole sul piccolo schermo, e negli studi della Lumiq in cui sono stati ricostruiti i reparti dei trapianti di cuore delle Molinette. Nel cast, il trio delle meraviglie: Daniele Pecci, la madrina del Torino Film Festival 2022, Pilar Fogliati, e Matteo Martari.

Bis di rigore anche per “Lidia”, serie Netflix dedicata alla vita della valdese Lidia Poet – interpretata da Matilda De Angelis – ossia la prima donna avvocato d’Italia titolo raggiunto, però, affrontando non pochi ostacoli. Nata nel 1855, solo nel 1920, infatti, dopo una vita di battaglie, riuscì a ottenere l’iscrizione all’albo grazie a una legge del 1919 che aveva aperto alle donne tutte le carriere professionali, esclusa la magistratura.

Non si tratta di una nuova stagione ma dell’ultimo libro della saga “L’amica geniale” di Elena Ferrante dal titolo “Storia della bambina perduta” e, per la seconda volta, si girerà a Torino. Le riprese della fiction regina di viale Mazzini, comprata persino dagli Stati Uniti e che in passato è arrivata a registrare grazie a Lila e Lenù anche il 29 per cento di share, dovrebbero iniziare a ottobre e si protrarranno per qualche settimana per la gioia dei tanti fan piemontesi.

Speranza anche per una seconda parte di “Il re”, la serie Sky che ha portato Luca Zingaretti finalmente fuori dal ruolo del “Commissario Montalbano” e realizzata tra le mura dell’ex carcere Le Nuove. Non si sa ancora nulla di ufficiale ma il seguito ci potrebbe essere. Perse le tracce, invece, almeno per ora, di “La fuggitiva” con Vittoria Puccini il cui finale aveva dato quasi la certezza che un seguito ci sarebbe stato, così come lo diede “Non mentire” di Gianluca Maria Tavarelli del quale, però, non si è più saputo nulla.

Impossibile, infine, nonostante la produzione lo avrebbe voluto, la seconda parte di “Giustizia per tutti” di Canale5, dopo che il bel Raoul Bova è convolato a nozze con mamma Rai nei panni del nuovo Don (Massimo) Matteo. Tra le novità assolute, ad agosto Torino sarà il set d’eccezione della nuova fiction Endemol, “Anima gemella” con Daniele Liotti e destinata a Mediaset. Per questa produzione sono aperti i casting in cerca di comparse che si terranno fino al 12.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo