LA STORIA

Curling, un tricolore storico per lo Sporting Pinerolo. Retornaz: «La squadra può ancora crescere»

A 13 anni dalle Olimpiadi di Torino 2006, una formazione locale si aggiudica lo scudetto

Non era mai successo nelle 62 precedenti edizioni del campionato e per questo lo Sporting Club Pinerolo-Team Retornaz ha riscritto la storia. Il primo scudetto che sbarca nella culla curling olimpico di Torino 2006 ha un sapore bellissimo anche perché arriva a pochi giorni dalla cavalcata bella e sfortunata ai Mondiali maschili in Canada.

Sul ghiaccio di casa però Joel Retornaz e Simone Gonin, colonne dell’Italia mondiale, insieme a Fabio Ribotta e Lorenzo Maurino si sono rifatti alla grande confermando quello che si era già intuito nella stagione regolare, superando nella finale i campioni uscenti del Trentino Cembra guidato da Amos Mosaner con Sebastiano Arman (entrambi azzurri in Canada) oltre agli olimpionici di Pyeongchang Andrea Pilzer e Daniele Ferrazza.

È finita 6-4, confermando l’alto livello delle due squadre ma anche la superiorità dei pinerolesi, mentre sul gradino più basso del podio sono finiti i trentini del Cembra 88. Retornaz non è appagato e l’ha confermato dopo la rassegna iridata: «Sicuramente è stato un buon Mondiale visto che mai avevamo ottenuto un risultato del genere. La squadra ha sempre giocato bene, ha perso solo con avversari superiori. Dobbiamo giocare più partite di questo livello, nove agli Europei e dodici ai Mondiali non bastano. L’abitudine nella gestione delle partite fa la differenza a questi livelli. La voglia non mi manca, fino a quando mi diverto penso sia giusto andare avanti. Mi sento in forma e la squadra può ancora crescere».

Festa rimandata invece per le ragazze del 3S Luca Lovero, altra squadra di casa: Veronica Zappone, Angela Romei, Emanuela Cavallo, Anna Maria Maurino e Roberta Tosel sono state sconfitte 7-6 in finale dal Dolomiti Cortina (Diana Gaspari, Chiara Olivieri, Stefania Costantini e Valeria Girardi), con il Tofane Cortina terzo davanti alle Draghette Torino che schieravano Elena e Elisa Dami, Chiara Bertinetti e Marta Benedetto.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single