Cronaca

Riunione enti Regolatori UE, il punto su stampa e gioco

Il rapporto stampa e giochi a distanza non è sempre facile, soprattutto in Italia. Secondo i rappresentanti degli Enti Regolatori della Comunità Europea in riunione presso i Monopoli di Stato, il rapporto stampa-gioco in Italia è decisamente più critico che in altri paesi europei.

In Italia, con l’espansione del mercato del gioco, in particolare con i casino online AAMS che propongono nuovi e regolamentati giochi come la roulette, poker, slot machine jackpot e poker, verso le sale slot e vtl, che sono al centro della cronaca per l’ancora carente regolamentazione nazionale, il settore igaming è stato oggetto di forti campagne mediatiche.

Oltralpe, tolta una certa polemica durante l’approvazione della legge di regolamentazione del gioco, la stampa francese ha un atteggiamento più tranquillo ed obiettivo sul settore. Stessa situazione in Spagna, dove gioco a distanza e scommesse sono molto diffusi ma non vengono stigmatizzati come problema sociale.

Di contrasto proprio l’Inghilterra, secondo quanto riferito dagli Enti Regolamentatori UE, ha una situazione simile all’Italia, anche se il mercato del gioco non è comparabile. Nel Regno Unito, tradizionalmente paese di scommesse, negli ultimi 6/7 anni il mercato del gioco ha subito una forte espansione, con il lancio di casino online, bingo e scommesse sportive live,. Anche la massiccia presenza su carta stampata, radio e televisione, con vaste campagne marketing, ha provocato un movimento anche via stampa favorevole alla limitazione del settore.

Il delicato rapporto fra diritto all’informazione e la promozione del gioco legale ed autorizzato rimane centrale per un approccio equilibrato al mondo dell’igaming.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Gruppo Gheron
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo