img_big
Cronaca

Semplificazioni, diecimila nuovi posti nelle scuole

Arriva la cartella clinica elettronica. Un emendamento del Pd al decreto legge semplificazioni, approvato dalle commissioni Affari costituzionali e Attività produttive della Camera, prevede che “nei piani di sanità nazionali e regionale si privilegia la gestione elettronica della pratiche cliniche attraverso l’utilizzo della cartella clinica elettronica, per l’accesso alle strutture e da parte dei cittadini con a finalità di ottenere vantaggi in termini di accessibilità e contenimento dei costi”.

Il decreto legge “semplifica Italia” ha concluso il suo iter in commissione Affari costituzionali e Attività produttive della Camera. I deputati hanno votato tutti gli emendamenti ai 63 articoli del provvedimento. Il mandato ai relatori sarà dato questa sera. Il decreto approderà in aula mercoledì mattina.


Questi i principali emendamenti:

Accesso anagrafe per università
Un altro emendamento approvato prevede che le università potranno accedere all’anagrafe nazionale degli studenti per verificare la veridicità dei titoli autocertificati.

Resta tutela su sicurezza e salute sul lavoro
Nessuna semplificazione dei controlli sulle imprese, in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Lo prevede un emendamento al decreto legge. La proposta di modifica prevede che le norme di semplificazione, previste dal decreto legge, non si applichino ai controlli in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

Scuola, 10mila posti in più
Nel settore della scuola arrivano nuove risorse per l’inserimento di 10.000 docenti e personale ata nell’organico. Le risorse arriveranno attraverso nuovi giochi e l’aumento delle accise sulla birra e alcolici.

Aumento accise birra e alcolici
Sono previste maggiori entrate pari a 250 milioni dal mercato dei giochi e altri 100 milioni dell’aumento dei tributi sulla birra e alcolici.

Salta emendamento banche
Salta l’ipotesi di un emendamento al decreto semplificazioni per risolvere la questione sorta con la modifica al decreto liberalizzazioni sulle commissioni bancarie per il massimo scoperto. Secondo fonti parlamentari, l’emendamento correttivo potrebbe essere invece presentato al dl fiscale.

Ok accesso all’ingrosso rete fissa tlc
Al via anche l’emendamento che prevede l’accesso all’ingrosso alla rete fissa di telecomunicazioni. In particolare, per garantire la massima concorrenza il prezzo del servizio di accesso all’ingrosso di rete fissa deve indicare con voci separate il costo dell’affitto della linea, quello delle attività accessorie come il servizio di attivazione della linea e di manutenzione. Gli operatori devono inoltre poter comprare i servizi accessori da altre aziende.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo