img_big
Cronaca

Ascoli, uccisa la giovane donna scomparsa: aveva il volto sfigurato e una siringa piantata nel petto

Aveva una siringa conficcata nel petto e il volto sfigurato dalle botte ricevute Carmela Rea, detta Melania, la donna di 29 anni scomparsa due giorni fa sul colle San Marco di Ascoli Piceno e trovata cadavere oggi nella boscaglia. Melania era svanita nel nulla dopo essersi allontanata dal marito e dalla figlia di 18 mesi. I tre si trovavano in un parco giochi, quando la donna avrebbe detto “Devo andare in bagno, torno subito”. Melania, però, non è più tornata e se ne son perse le tracce per 48 ore. Oggi pomeriggio, il macabro ritrovamento. E ora si teme e che qualcuno l’abbia assassinata. Gli inquirenti stanno anche valutando un altro aspetto, che per il momento va inteso come una tragica coincidenza.  Il luogo in cui Carmela è scomparsa è poco distante dal Bosco dell’Impero, dove il 5 gennaio scorso fu rinvenuto il cadavere di Rossella Goffo, la funzionaria della Prefettura di Ancona per l’omicidio della quale è indagato un amico della donna, Alvaro Binni, che si dichiara innocente.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo