San Salvario
Cronaca
CORSO RACCONIGI

Crolla il soffitto nel palazzo Atc: le famiglie lasciano gli alloggi

Il cedimento per una perdita d’acqua. L’agenzia: «Nel 2022 i lavori»

Il crollo improvviso si è verificato ieri, di prima mattina, con il cedimento di una porzione dell’intonaco e i mattoni della copertura nelle parti comuni delle scale, tra il primo e il secondo piano. Ancora problemi, dunque, per le case Atc di corso Racconigi 25, un complesso edilizio da tempo sotto osservazione con l’Agenzia territoriale per la casa che già da anni ha dato il via a un lungo processo di sgombero e trasferimento dei residenti. Attualmente, dopo il trasloco di quasi 300 famiglie, nel comprensorio popolare del quartiere Cenisia vivono ancora 52 famiglie di proprietari, due delle quali risiedono nell’interno in cui si è verificato l’episodio che, secondo i primi rilievi, sarebbe stato causato da una perdita di acqua in uno degli alloggi sgomberati.

Atc, che ha già provveduto a mettere in sicurezza le scale, sottolinea che «il 2022 sarà finalmente l’anno dei cantieri, con il via ai necessari lavori di riqualificazione e di consolidamento delle strutture degli edifici».

Nel pomeriggio di ieri, dopo il sopralluogo effettuato insieme ai pompieri, anche le due famiglie residenti – al terzo e quarto piano dove si è verificato il distacco sono state sgomberate. Ieri, inoltre, si è chiuso il bando ad hoc per dare il via ai lavori di riqualificazione col Superbonus 110% che ha raccolto 5 offerte per il risanamento energetico ed edilizio degli stabili da parte di altrettante imprese. Nelle case i primi problemi risalgono al 2018, quando alcuni cedimenti e crolli avevano obbligato a sgomberare e trasferire gli inquilini. Sgombero che era partito dai venti appartamenti considerati a rischio immediato, e proseguito secondo due gradi ulteriori di priorità individuati dalle perizie eseguite dagli esperti del Politecnico. La ristrutturazione è di ampia portata, per questo l’agenzia di corso Dante ha fatto appello a tutti i possibili canali di finanziamento.

Una delle palazzine di corso Racconigi sarà demolita e ricostruita nell’ambito dei progetti approvati e recentemente finanziati dal Ministero delle Infrastrutture, tramite il Programma nazionale delle qualità dell’abitare, il cosiddetto PinQua. Per le altre palazzine, Atc punta ad usare, come detto, le agevolazioni del Superbonus 110% e del Sisma Bonus. Le cinque offerte ricevute verranno ora verificate e poi sottoposte al voto dell’assemblea condominiale.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo