raspadori gn
Sport
DYBALA FLIRTA COL MILAN

Cristante e Raspadori: Allegri vuole la Juve con il “Dna italiano”

I cinquanta milioni di euro chiesti dalla Roma per Zaniolo hanno spaventato la dirigenza bianconera, senza dimenticare le condizioni fisiche dell’attaccante giallorosso che non convincono appieno gli uomini della Vecchia Signora. Per questo, meglio puntare su un profilo magari più acerbo – anche se ha già vinto un Europeo con la nazionale – che costi meno di Zaniolo e soprattutto che guadagni ancor meno. Tutte caratteristiche queste da non sottovalutare in casa Juventus – e non solo – in questo periodo storico. «Ora anche un milione pesa di più», raccontavano gli uomini di mercato della Juventus ricostruendo la lunga trattativa estiva per portare Manuel Locatelli dal Sassuolo alla Juventus. E sempre con gli emliani la Juventus sta portando avanti i discorsi per Giacomo Raspadori. Per fare in modo che i conti tornino, in casa Juventus, ci sono quattro parametri, dettati ultimamente anche da Iron Mauri Arrivabene, da rispettare: «Dobbiamo considerare – aveva detto l’amministratore delegato bianconero a proposito della trattativa per il rinnovo del contratto di Dybala – l’aspetto tecnico, il numero delle presenze effettive, la durata del contratto e il valore economico attribuibile al singolo giocatore». Per questo meglio puntare su un profilo giovane, di prospettiva ma che ha comunque già fatto vedere parte del suo potenziale. Ventidue anni, nato lo stesso giorno di un certo Roberto Baggio (il 18 febbraio), Raspadori è uno dei migliori calciatori nati nel 2000 in Europa. Dalla sua parte Jack, come è soprannominato dai compagni di squadra, ha anche lo stipendio, visto che guadagna 100mila euro all’anno. La Vecchia Signora non faticherà dunque a trovare un’intesa da questo punto di vista. Da trovare, invece, l’accordo con il Sassuolo. La società neroverde per lasciarlo partire chiede una cifra attorno ai 30 milioni di euro. In questo modo potrebbe essere lui il giocatore designato per sostituire Dybala. A proposito dell’argentino, raffreddatasi la pista Inter (Marotta sogna di riunire la coppa Lautaro-Lukaku e offrirebbe all’argentino solo un anno di contratto), c’è il Diavolo Rossonero che sta facendo un pensiero alla Joya.

Per il centrocampo, invece, sempre all’insegna del rinnovamento del “Dna italiano” (a fine anno potrebbe lasciare per la Mls Chiellini) all’interno dello spogliatoio va letto il forte interessamento della Juventus per il jolly di centrocampo della Roma Bryan Cristante. Il rinnovo con il club giallorosso è sempre più distante: l’azzurro di Mancini, infatti, attualmente guadagna 1,8 milioni e vorrebbe che la Roma gli raddoppiasse l’ingaggio. I giallorossi, dal canto loro, non hanno nessuna intenzione di farlo. Per questo la Juve è pronta a inserirsi.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo