Embraco
Cronaca
Ancora con il fiato sospeso i lavoratori

Crisi Embraco, il ministro Calenda convoca i sindacati a Roma

Domani alle 10,30 summit con Fiom e Uilm per ridiscutere la situazione

Domani giornata importantissima per la crisi Embraco. Il Ministro dello Sviluppo Economico Calenda ha infatti convocato per domani alle 10,30 a Roma i sindacati Uilm e Fiom.

“L’incontro era atteso da giorni, siamo fiduciosi che le iniziative assunte dal ministero siano in grado di produrre dei risultati e possano concedere un po’ di respiro ai lavoratori della Embraco”, commenta Dario Basso, segretario generale della Uilm torinese.

“Per quanto ci riguarda siamo fermi a quanto già dichiarato, ancora in queste ore, sia dal ministro Calenda che dal presidente della Regione Piemonte Chiamparino, e cioè che la premessa di qualunque trattativa è il ritiro dei licenziamenti. Vedremo domani cosa ci propongono, alla condizione però che ci sia una soluzione reale per tutti i lavoratori”, aggiunge Federico Bellono, segretario generale della Fiom torinese.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo