VIA ALECSANDRI

Crepe nel muro e impianti ko: ennesimo stop per la Trecate

La piscina costretta a chiudere «a causa di problemi tecnici»

La piscina Trecate di via Alecsandri

Arriva un altro stop per la piscina Trecate del quartiere Pozzo Strada, che in questi anni è stata più volte costretta a chiusure forzate. Adesso, l’ultimo guaio consiste in una crepa formatasi nel muro, unita ad alcuni problemi all’impianto di ventilazione. E così la circoscrizione Tre è stata di fatto obbligata a chiudere il complesso di via Vasile Alecsandri. «Per inaspettati problemi tecnici siamo spiacenti di comunicare che tutte le attività presso il complesso polisportivo Trecate sono temporaneamente sospese. Ci scusiamo per il disagio», è il messaggio comparso sulla pagina web del centro civico.

Dunque, al momento niente nuoto libero, niente corsi né attività in palestra. Già effettuati i sopralluoghi da parte dei tecnici del Comune e di Iren, adesso i frequentatori aspettano di sapere quando la piscina Trecate potrà di nuovo riaprire. Già, perché una data certa ancora non c’è. Ma questo stop non è che l’ultimo di una lunga serie, poiché sono molti anni che la piscina se la passa male. Alla vigilia di Ferragosto, e dunque in un periodo di grande affluenza di frequentatori, l’impianto era stato chiuso al termine di un’ispezione dell’Asl, nella quale erano saltati fuori dei problemi amministrativi.

E questo per non parlare delle apparecchiature in dotazione alla Trecate, ad esempio i phon presenti negli spogliatoi, che fino a poco tempo fa erano quasi tutti fuori uso. Un problema, questo, legato alla scarsità di fondi a disposizione. Ultimo, ma non meno importante grattacapo, la carenza cronica di personale, al punto che la circoscrizione Tre aveva chiesto al Comune di affidare l’impianto in gestione a soggetti privati. Piscina Trecate che aveva riaperto nel 2010 al termine di una costosa ristrutturazione, ma che in questi anni non è mai decollata. Con la capienza, inizialmente prevista per mille persone circa, ad oggi ferma ad appena duecento unità. E ora arriva anche l’ultimo, ennesimo stop.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single