News
TROFARELLO

Covid, volevano rubare i vaccini ma le fiale ancora non c’erano

Misteriosa effrazione nella “casetta della salute” dove si faranno le iniezioni

Forse cercavano i vaccini i ladri che la settimana scorsa si sono introdotti nella “casetta della salute” di piazzale Sussio, accanto alla biblioteca di Trofarello.

Un sospetto balzato nella mente del sindaco Gian Franco Visca, che lo scorso venerdì mattina si è recato nella struttura da poco individuata dall’Asl To5 come uno dei centri adibiti alla somministrazione dei vaccini anticovid del distretto sanitario. Una volta sul posto, il sindaco ha trovato la porta aperta e la serratura divelta. La maniglia caduta a terra. «Subito ci siamo chiesti se fosse arrivato qualcuno prima di noi ad aprire, e invece no – racconta il primo cittadino -. Abbiamo fatto un giro all’interno e nulla era stato portato via, anche perché da rubare non c’è nulla. Forse pensavano di trovare i vaccini? Noi non abbiamo frigoriferi che tengano quelle temperature». Inoltre a Trofarello non sono certo arrivate delle forniture.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo