don vincenzo
News
IL FATTO

Il Covid uccide don Vincenzo. Parroco di Vallo da 58 anni

Monsignor Chiarle era stato ordinato sacerdote a 24 anni, il 29 giugno 1962

Vallo piange la morte di Monsignor Vincenzo Chiarle, storico parroco della cittadina dell’Oltre Stura. Aveva 82 anni ed è morto nella notte di martedì 3 novembre, in un letto dell’ospedale di Cirié dove era ricoverato da qualche giorno dopo essere stato colpito dal Coronavirus e da una grave polmonite. Nato a Cafasse nel 1938, Monsignor Chiarle era stato ordinato sacerdote a 24 anni, il 29 giugno 1962, diventando subito viceparroco a Vallo, braccio destro dell’allora parroco don Giuseppe Michelotti, altra figura molto amata da tutta la comunità, religiosa e non. Da quel giorno, Monsignor Chiarle non ha mai più lasciato la cittadina che lo aveva di fatto adottato, diventando amico di tutta la comunità e vero e proprio punto di riferimento. Dopo aver incontrato Chiara Lubich, nel 1963, ad Ala di Stura, Chiarle si era avvicinato al Movimento dei Focolari. Quello stesso Movimento cui si era avvicinata la ora venerabile Maria Orsola Bussone, la 15enne di Vallo morta a Venezia colpita da una scarica elettrica mentre si stava asciugando i capelli.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo