Tensione in piazza Castello a Torino.
News
DISORDINI E CAOS

Covid, guerriglia a Torino. Lanci di fumogeni e petardi in piazza Castello, i manifestanti urlano: “Libertà, libertà”. La polizia carica [FOTO E VIDEO]

Protesta violenta contro la “stretta” del governo. Arredi pubblici danneggiati, cestini dei rifiuti divelti e vetrine infrante. Feriti diversi poliziotti e un fotoreporter. Dieci i fermati

Alta tensione a Torino. Un centinaio di persone si sono ritrovate in Piazza Castello per dare vita a una delle due manifestazioni (l’altra è stata programmata in piazza Vittorio e si è svolta in maniera pacifica) convocate, questa sera, nel capoluogo piemontese, per protestare contro la stretta anti Covid disposta dal governo Conte con il varo dell’ultimo Dpcm.

RADUNATI UN CENTINAIO DI MANIFESTANTI
I manifestanti, radunati nei pressi del Palazzo della Regione Piemonte, “guardati a vista” da polizia e carabinieri, hanno portato dei cartelli. Altri hanno scandito “libertà, libertà” e “il coronavirus non esiste, svegliatevi“.

LANCIO DI FUMOGENI, LA POLIZIA CARICA
La situazione è degenerata quando dal gruppo dei contestatori qualcuno ha lanciato un paio di fumogeni e bottiglie contro il cordone delle forze dell’ordine che presidiava il palazzo della Regione mentre altri hanno esploso delle bombe carta. La polizia ha risposto con i lacrimogeni. Poi ha effettuato una lieve carica di alleggerimento (senza contatto), che ha respinto la folla verso via Pietro Micca.

SFONDATE ALCUNE VETRINE
Da piazza Castello la protesta, allora, si è spostata in via Roma dove sono state sfondate alcune vetrine con le pietre raccolte in un cantiere posizionato lungo la centralissima via dello shopping. Saccheggiato il negozio Gucci, ma la refurtiva è stata comunque recuperata dalle forze dell’ordine.  Nel frattempo all’imbocco di via Po è stato anche schierato un blindato con idranti per disperdere i manifestanti.

DANNI ALL’ARREDO PUBBLICO DELLA PIAZZA
I manifestanti hanno danneggiato anche alcuni pezzi di arredo pubblico, tra cui un paio di bidoni per la raccolta dei rifiuti, che sono stati divelti e rovesciati sul selciato.

FERMATE DIECI PERSONE. FERITI POLIZIOTTI E UN FOTOREPORTER
Dieci persone, alcune delle quali, a quanto pare, appartenenti ad alcuni gruppi ultrà di Juve e Torino, sono state bloccate e identificate dalle forze dell’ordine. A riferirlo è la Questura. A quanto pare sarebbero stati feriti un fotoreporter ed almeno una decina di poliziotti.

MONOPATTINI DATI ALLE FIAMME
In piazza Castello, quasi all’angolo con via Verdi, qualcuno ha appiccato il fuoco ad alcuni monopattini. Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco. Assaltato anche il McDonald in piazza Castello, le cui vetrine sono state completamente spaccate. Danni sono stati segnalati anche in piazza Carignano.

TUTTO TRANQUILLO INVECE IN PIAZZA VITTORIO

In piazza Vittorio era in programma un’altra manifestazione sempre contro il Dpcm, ma in questo caso non si sono registrati episodi di violenza e il tutto si è svolto senza bisogno di interventi delle forze dell’ordine.

 

https://www.youtube.com/watch?v=8O97Ayd5KT8&feature=youtu.be

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo