Foto di repertorio (Depositphotos)
Cronaca
IL CASO

Covid, rifiuta di indossare la mascherina: scoppia la lite sull’autobus

L’intervento degli agenti del commissariato San Paolo riporta la calma tra i passeggeri e permette la denuncia dell’uomo per violenza a pubblico ufficiale ed interruzione di pubblico servizio

Rifiutava di indossare correttamente la mascherina, per questo motivo, su un autobus Gtt, è scoppiata una violenta lite tra un ultrasessantenne ed altri passeggeri che ha costretto l’autista ad arrestare la sua corsa nei pressi di via Malta.

L’autista, accertandosi che nessuno si fosse fatto male, ha aperto le porte. L’anziano signore, con la mascherina abbassata sotto il mento, è il primo a scendere dal bus e, in seguito alla richiesta dell’autista di indossare correttamente il dispositivo di protezione individuale, da in escandescenza, intimando all’autista di rimettersi alla guida.

Il dipendente Gtt quindi si vede costretto ad allertare il 112. L’anziano, che nel frattempo aveva ingaggiato una nuova discussione con un capannello di gente scesa dall’autobus, intuito che l’autista avesse appena allertato le forze dell’ordine, in pochi attimi gli si avventa addosso, spintonandolo diverse volte.

L’intervento degli agenti del commissariato San Paolo riporta la calma tra i passeggeri e permette la denuncia dell’uomo per violenza a P.U. ed interruzione di pubblico servizio. Sanzionato, inoltre, per violazione alle vigenti normative anti-covid19.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo