IL CASO. Operazioni rinviate, pazienti costretti ad attendere

Il Covid corre e blocca gli interventi chirurgici: allarme negli ospedali

Al Martini e al San Giovanni Bosco i blocchi operatori sono già stati convertiti in reparti di rianimazione per il virus

Salgono i contagi da Covid e cominciano a saltare gli interventi non urgenti. A volersi tenere alla larga dagli ospedali sono gli stessi pazienti, che per timore del virus tendono a rimandare tutto ciò che è rimandabile. Le strutture, dal canto loro, hanno iniziato la riconversione delle sale operatorie per far posto alla rianimazione e alla terapia intensiva legata al Covid e in alcuni casi la concentrazione di risorse umane inevitabilmente farà saltare gli interventi meno urgenti.

«Al Martini e al San Giovanni Bosco di Torino questa settimana sono stati rimandati degli interventi ordinari di urologia per esempio – conferma il segretario regionale di Anaao Assomed, Chiara Rivetti -. Diverse sale operatore sono già state adibite all’emergenza Covid». Il fenomeno appare ancora contenuto ma, spiegano gli addetti ai lavori, è destinato a crescere nel giro di pochissimo tempo.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single