LA NUOVA VESTE

Così Torino Cronaca passa l’ultimo esame: «Giornale elegante»

Il nuovo Torino Cronaca piace molto ai cittadini che ne apprezzano la nuova grafica e l’alto numero di notizie all’interno

Il vostro nuovo vestito è bellissimo, maneggevole e moderno. È dal primo numero che vi leggo e non avere nulla di meno dell’altra signora quotidiana di Torino cioè La Stampa. Io spero, e la speranza è l’ultima a morire, che un giorno Torino CronacaQui possa uscire anche alla domenica e il lunedì. Un grande in bocca al lupo a tutti voi da un fedelissimo lettore. Umberto da Torino e sempre AVANTI COSI’!” Un bel risveglio, non c’è che dire, per la nostra Claudia al centralino leggendo un sms così! E anche per noi, in redazione di fronte alle vostre parole. E ai vostri stimoli ad andare avanti così.

Fatte due sole, piccole eccezioni: quella di un lettore che tuttavia protesta più per la posizione del bollino del concorso che, ritagliandolo, mutila un poco l’articolo della pagina successiva, che per la grafica meno aggressiva; e un’altra che recita così: «“Buongiorno, Torino Cronaca lo preferivo prima ma mi ci abituerò perché senza non ci sto”. Per il resto, almeno fino al momento in cui sto scrivendo, l’opinione che traggo da telefonate, WhatsApp e sms è fortemente positiva. Da «Desidero confermare che la nuova veste del quotidiano è bellissima…(Anna e Franco) a «Complimenti. Fatto veramente bene, curato nello stile e nella grafica…», fino a: «Ok x il nuovo vestito del vs. quotidiano». Belle parole che si ripetono, più o meno, in decine e decine di messaggi. Per noi, è zucchero filato, dopo tante fatiche nel disegnare le nuove vesti e arricciare i contenti. Un premio se aggiunto ad un altro sondaggio, questa volta in strada: dove la gente non manca di premiare il cambiamento del nostro quotidiano.

Luigi Furgiuele, da Chieri, saluta gli amici di Torino Cronaca per l’ottimo lavoro di innovazione del quotidiano Torinese. Dello stesso parere Giuseppe Giacomelli, conosciuto come l’autista dei vip: «sto leggendo Torino Cronaca, molto bello ed elegante». Per Tiziana Cipolla, parrucchiera in via Sant’Anselmo 8, «è il mio giornale preferito da sempre e adesso ancora di più». Lo apprezza anche la presidente della Circoscrizione 6, Carlotta Salerno, che ogni mattina va alla ricerca delle notizie dei suoi quartieri. E da Barriera a Borgata Lesna piovono apprezzamenti. Per Enzo Grassano «questo è il nostro giornale, il giornale di tutti». Per Michele Checa, dell’associazione “Libertà di Parola”, «è il giornale che più di tutti racconta il territorio e quel che succede sotto casa». Infine non manca di comprare una copia anche il consigliere comunale Claudio Lubatti, «il mio giornale».

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single