claviere sgombero
Cronaca
Colpevoli di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

Corteo Claviere, condannati 7 no border: c’è anche attivista torinese

Pene tra i 6 e gli 8 mesi di reclusione per i disordini dello scorso 22 aprile

Sette attivisti no border, ritenuti responsabili dei disordini in occasione della manifestazione antifascista tenuta lo scorso 22 aprile a Claviere, sono stati condannati a pene tra i 6 e gli 8 mesi di reclusione dal tribunale di Gap, in Francia.

Nell’elenco di condannati figura pure una cittadina italiana, anarchica del centro sociale torinese Barrocchio. Il capo d’imputazione per tutti è quello di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Nel corso della manifestazione in questione il corteo aveva forzato i blocchi della gendarmeria francese per raggiungere il centro di accoglienza di Briancon insieme a una trentina di migranti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo