Mediobanca
News
L’ANALISI. Del Vecchio vuole salire al 20% di Piazzetta Cuccia

Corsa a Mediobanca. L’avvocato di Cairo contro Intesa-Elkann

In gioco anche le Generali e gli equilibri in Rcs. Nella guerra editoriale anche De Benedetti?

Nel Risiko delle banche c’è una partita che si gioca sotto gli alti soffitti di uno studio in un bel palazzo di via Barozzi 1, lo studio dell’avvocato Sergio Erede, una partita dove si muovono anche bandierine e carri armati colorati torinesi, con in palio la conquista del territorio di Piazzetta Cuccia, ossia Mediobanca, ma anche delle Generali e gli analisti sono pronti a scommettere che uno dei prossimi lanci di dadi vedrà una sfida, per non dire una guerra, editoriale a tutto tondo.

Ottant’anni a luglio, poliglotta con studi ad Harward, appassionato di trenini fino al punto di investire, tempo fa, in una fabbrica che li produce, fatturato anno dello studio di 166 milioni di euro, con sedi anche a Londra e Dubai, l’avvocato d’affari Sergio Erede è il regista dell’operazione Del Vecchio-Mediobanca, quella che vuole portare il Signor Luxottica, considerato l’uomo più ricco d’Italia, a salire dal 9 al 20% nel capitale di Mediobanca.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo