I contagiati salgono a 166

Coronavirus, sale a cinque il numero dei morti in Piemonte. Due anziani positivi alle Molinette: il figlio lavora a Lodi, ma non l’avevano detto

Tre deceduti oggi e la scorsa notte, nei nosocomi dell'Alessandrino: erano tutti affetti da gravi patologie. Isolato e poi riaperto il reparto di Medicina generale dell'ospedale di Torino

Foto: Depositphotos

Sale a cinque il numero delle persone decedute in Piemonte e risultate positive al tampone per il coronavirus. Gli ultimi decessi, come comunicato dalla Regione, sono stati registrati negli ospedali di Alessandria e Tortona, dove oggi pomeriggio si sono spenti un uomo di 77 anni, già gravato da una patologia polmonare cronica, in cura con ossigenoterapia domiciliare, e un uomo di 78 anni, anche lui con patologia pregressa.

ANZIANA DECEDUTA A NOVI LIGURE
Nella notte, invece, a Novi Ligure, è morta una donna di 81 anni, affetta da pluripatologie ed anche lei risultata contagiata dal Covid 19. L’anziana era ricoverata da qualche giorno nel nosocomio alessandrino, dove si era presentata, al pronto soccorso, con sintomi influenzali. Tenuta sotto osservazione, il suo quadro clinico è peggiorato improvvisamente fino a quando non è deceduta nella fase di trasferimento in rianimazione.

CONIUGI POSITIVI ALLE MOLINETTE
Nella serata di ieri é risultata positiva al Coronavirus una coppia di 80 anni, ricoverata dai primi giorni di marzo, presso il reparto di Medicina generale (diretto dal dottor Luca Scaglione). I coniugi erano arrivati in ospedale per quella che sembrava influenza, purtroppo non dichiarando che era venuto a fare loro visita proprio in quei giorni il figlio, che lavora nella “zona rossa” di Lodi.

LE CONDIZIONI SONO PEGGIORATE
Durante la giornata di ieri le loro condizioni sono peggiorate e dagli accertamenti entrambi i coniugi sono risultati positivi al Coronavirus. Immediatamente la Direzione aziendale dell’ospedale ha posto in essere i dovuti provvedimenti del caso. Sono state attivate tutte le procedure, compresa l’analisi del percorso dei pazienti fin dal loro arrivo in ospedale.

PAZIENTE TRASFERITA
La paziente è stata subito trasferita all’ospedale Amedeo di Savoia, come da procedura regionale, mentre il marito, apparso in condizioni più critiche, è stato ricoverato in rianimazione. Nessun rischio per gli altri ricoverati, che in termini precauzionali (i due coniugi erano comunque allettati) sono stati comunque spostati in altri reparti dell’ospedale. Sono già in corso le analisi epidemiologiche per mettere in sicurezza gli operatori ed eventuali visitatori, che hanno avuto contatti con i due pazienti.

REPARTO SANIFICATO
Visto l’accaduto, il reparto di Medicina generale del nosocomio torinese è stato chiuso, prontamente sanificato e quindi riaperto in serata. Sull’episodio, intanto, la Procura di Torino sta effettuando una serie di accertamenti conoscitivi.

BOLLETTINO CONTAGI ALLE ORE 20.30
Salgono, complessivamente, a 166 (stamattina erano 135) le persone risultate positive al test sul “coronavirus Covid19” in Piemonte. Tra queste, quelle ricoverate in terapia intensiva sono al momento 35. Finora, in tutta la regione, sono stati eseguiti, complessivamente 893 tamponi 623 dei quali risultati negativi.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single