(Foto Depositphotos)
Cronaca
Il premier Conte: “Non c’è alcuna ragione di un panico incontrollato”

Coronavirus in Italia, confermati a Roma i primi due casi

Si tratta di due turisti cinesi, sono ricoverati in isolamento allo Spallanzani

“Ci sono due casi confermati in Italia, si tratta di due turisti cinesi (marito e moglie) che sono venuti nel nostro Paese a gennaio”. Ha interrotto il vertice di maggioranza in corso a Palazzo Chigi il premier Giuseppe Conte per dare l’annuncio dei primi due casi di Coronavirus, a Roma. I due cinesi infettati (arrivati in italia con una comitiva di turisti) sono ricoverati in isolamento all’ospedale Spallanzani. Il premier ha poi detto che il ministro Speranza ha adottato un’ordinanza che chiude il traffico da e per la Cina. Domani mattina ci sarà un Consiglio dei ministri dove saranno adottate “misure in modo da mettere in campo tutte le strutture competenti, compresa la protezione civile”, le parole di Conte che chiede di non creare troppi allarmismi perché “non c’è alcuna ragione di un panico incontrollato, la situazione è sotto controllo, sono fiducioso che la situazione rimarrà confinata”. Ostenta tranquillità il direttore scientifico dello Spallanzani Giuseppe Ippolito: “I due pazienti sono in buone condizioni. Appena sono comparsi i sintomi i pazienti sono stati presi in isolamento, è stata fatta la diagnosi e successivamente è stata verificata. Questo ci fa essere abbastanza tranquilli”.

 

 

 

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo