(depositphotos).
News
Fiamme gialle di Susa e Bardonecchia in azione

Coronavirus, controlli della Finanza in Val di Susa: mille gli identificati e più di sessanta i sanzionati per assembramento dall’inizio dell’emergenza

I casi dell’uomo “beccato” a lavare l’auto più volte al giorno in un autolavaggio posto a parecchi chilometri di distanza da casa e quello di un’azienda che proseguiva l’attività a pieno regime nonostante il lockdown

Più di mille persone identificate, di cui una sessantina multate per assembramento, e circa seimila esercizi commerciali ispezionati. E’ il primo bilancio dell’attività di controllo effettuata dagli uomini della guardia di Finanza di Torino in tutta la Val di Susa da quando sono state applicate le misure urgenti (lockdown) contro la diffusione del Coronavirus.

I CASI ECLATANTI SCOPERTI DALLA FINANZA
Tra i casi più eclatanti scoperti dai baschi verdi della compagnia di Susa e della tenenza di Bardonecchia spicca quello di un uomo “beccato” a lavare l’automobile più volte al giorno in un autolavaggio posto a parecchi chilometri di distanza dalla propria abitazione e quello dell’azienda di costruzioni e di forniture edili che proseguiva l’attività a pieno regime nonostante lo stop imposto dalle normative vigenti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo