La Coppa Italia
Sport
Si ferma ai quarti la corsa di CR7 e compagni

COPPA ITALIA. Clamoroso Juve: ko 3-0 con l’Atalanta, eliminata

Incredibile crollo dei bianconeri a Bergamo: nerazzuri in semifinale. Infortunio per Chiellini

Clamoroso ma vero a Bergamo: la Juve subisce un sonoro ko per 3-0 e viene eliminata dalla competizione, in cui aveva trionfato negli ultimi quattro anni. Decisivo un super Duvan Zapata, che continua nel suo momento di grazia con una doppietta, a cui si aggiunge la rete di Castagne che ha sbloccato l’incontro.

La Juve, orfana di Chiellini dopo soli 27 minuti, è andata sotto con un clamoroso uno-due che l’ha messa in ginocchio: dopo la rete di Castagne, la prima marcatura di Zapata, che ha seguito le forti proteste della panchina ospite per un presunto fallo su Dybala nello svolgimento dell’azione. Proteste che hanno provocato l’espulsione di Allegri al 40′ del primo tempo.

Nel secondo tempo un possesso palla sterile di Ronaldo e compagni non ha portato ad occasioni particolarmente insidiose, mentre l’Atalanta ha provato a far male in ripartenza, trovando poi la rete che ha chiuso i conti all’86’, ancora con Zapata. Gli uomini di Gasperini hanno staccato quindi il pass per la semifinale di Coppa Italia, che giocherà in due gare (andata e ritorno) contro la Fiorentina, che ha inflitto un sonoro 7-1 alla Roma nel pomeriggio.

IL TABELLINO

Marcatori: 37 Castagne (A), 39′ e 41′ st Zapata (A).

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Djimsiti, Palomino (44′ st Masiello); Hateboer, de Roon (46′ st Gosens), Freuler, Castagne; Gomez; Ilicic (27′ Pasalic), Zapata. A disp.: Gollini, Rossi, Reca, Piccoli, Pessina, Mancini, Kulusevski, Barrow. All. Gasperini.

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini (27′ Cancelo), Alex Sandro; Khedira (26′ st Pjanic), Bentancur, Matuidi; Dybala (16′ st Douglas Costa), Ronaldo, Bernardeschi. A disp. Pinsoglio, Perin, Caceres, Spinazzola, Emre Can, Kean. All. Allegri.Arbitro: Pasqua.Note. Ammoniti: Djimsiti (A), Freuler (A), Hateboer (A), Pjanic (J). Espulso l’allenatore della Juventus Allegri per proteste al 39′ del primo tempo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo