Coppia di rapinatori nel mirino dei carabinieri
Cronaca
Verifiche anti-Covid

Controlli dei carabinieri nel Torinese: un arresto e due esercizi commerciali chiusi

Militari in azione a Beinasco, Venaria Reale e altri comuni della provincia: fermato marito violento
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Nell’ambito dei controlli disposti dal Comando Provinciale per contrastare i reati e verificare il rispetto della normativa anti Covid, i carabinieri hanno arrestato un uomo violento, chiuso due esercizi commerciali e sanzionato dieci persone per inottemperanza alle norme di contenimento del Covid.

In particolare a Beinasco, i militari della locale Stazione sono intervenuti presso l’abitazione di una donna che aveva subito l’aggressione dell’ex marito, un romeno di 38 anni già condannato per maltrattamenti nei confronti della moglie e in atto sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare. I carabinieri lo hanno bloccato ubriaco nell’appartamento della vittima dove era entrato sfondando la porta d’ingresso. L’uomo dovrà rispondere di atti persecutori e violazione di domicilio.

A Venaria Reale, nell’ambito di un servizio a largo raggio disposto dalla locale Compagnia nel giorno di pasquetta, i carabinieri hanno sanzionato i proprietari di due minimarket che non hanno fatto rispettare le regole che impediscono gli assembramenti nei locali. Per entrambi gli esercizi commerciali è stata applicata la sanzione accessoria della chiusura per cinque giorni.

Inoltre nei comuni di Lanzo Torinese, Chialamberto, Viù e Ceres, i militari dell’Arma hanno contestato dieci violazioni amministrative ad altrettante persone che non si sono attenute alle limitazioni di movimento imposte dalla normativa anti Covid in zona rossa.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo