cani gn
Animali
I CONSIGLI UTILI

Conoscersi e marcare il territorio: i cani amano annusare dappertutto

Per Fido uscire di casa e sentire odori è il più grande interesse di vita da un punto di vista sociale

Noi umani conosciamo il mondo soprattutto attraverso i nostri occhi, mentre per i cani è soprattutto una questione di olfatto. Tutto ha un odore particolare per il cane. Il suo naso, detto anche “tartufo”, contiene più di duecento milioni di recettori olfattivi, mentre noi ne abbiamo solo cinque milioni. E due narici contano più di una: quando un cane segue un odore, avanza a zig-zag e inspira ora con una narice ora con l’altra. Il cervello poi analizza le informazioni olfattive e riconosce gli odori anche se sono mischiati a decine o centinaia di altri.

MARCARE IL TERRITORIO
Uscire in passeggiata percorrendo le vie che si diramano a partire dalla propria casa consente al cane di strutturarsi una rappresentazione mentale dell’habitat che lo circonda. Per acquisire consapevolezza della complessità della mappa del proprio territorio, il cane dovrà cartografare gli itinerari tracciabili al suo interno facendoli quotidianamente e attivando i sensi a sua disposizione. Attraverso le marcature con urina e feci fisserà le sue coordinate. Depositando tracce organiche di sé il cane rilascerà ormoni, feromoni e metaboliti residuali del processo digestivo. Un aroma personale, unico e caratteristico che gli consentirà di riconoscersi.

LECCARE
I cani maschi, spesso, approfondiscono l’esplorazione dell’urina leccandola. Quando lo fanno sfiorano il punto bagnato con la punta della lingua per testarne il sapore (percezione a metà tra gusto ed olfatto) e attivare così facendo i ricettori delle molecole feromonali che si trovano in bocca. Per questo insieme di ragioni dovremo modulare senza mai inibire l’esplorazione che il nostro cane fa dell’odore degli altri cani e censurare l’azione del marcare solo quando viene fatta su luoghi poco rispettosi come i portoni delle case, le finestre delle abitazioni, gli ingressi dei negozi. Lo stesso metro di giudizio andrebbe adottato quando il cane si sofferma a brucare le erbe spontanee, cercando di lenire i disturbi digestivi.

I PERICOLI
I cani annusano ma i padroni fanno anche bene a buttare un occhio. E’ importante fare attenzione che i nostri amici non mettano in bocca cibo-spazzatura trovato ovunque, o peggio qualche veleno messo ad hoc per loro. I rischi sono tanti. Anche bere dalle pozzanghere, per esempio, è una cosa da evitare assolutamente.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo