Adescavano e truffavano anziani per andare a giocare al casinò, due donne e il figlio di una di loro arrestati dai carabinieri nel torinese (foto di repertorio).
News
E’ accaduto all’uscita di una chiesa a Moncalieri

Con la scusa dell’elemosina derubano l’anziana. Denunciate madre e figlia

Fingendo di voler leggere la mano una delle ladre afferra il polso della vittima e le sfila l’orologio. Attirato dalle urla, un passante chiama i carabinieri

Con la scusa di chiedere l’elemosina hanno derubato un’anziana 86enne dell’orologio ma sono state denunciate dai carabinieri giunti sul posto allertati da un passante richiamato dalle urla della vittima. “Protagoniste” del “fattaccio” due donne nomadi, madre e figlia di 53 e 26 anni, residenti nell’astigiano che ora dovranno rispondere di rapina impropria in concorso.

SFILANO L’OROLOGIO DAL POLSO DELLA VITTIMA
L’episodio √® accaduto ieri in piazza Marconi, sulla scalinata della chiesa di Santa Maria di Testona¬†a¬†Moncalieri. Le ladre hanno avvicinato la vittima chiedendole l’elemosina e al rifiuto di questa, la 26enne, con la scusa di leggerle la mano, le ha afferrato il polso sfilandole l’orologio. Le urla dell’anziana hanno richiamato un passante che ha chiesto alle malviventi¬†di restituire il maltolto.

FERMATE DAI CARABINIERI A BORDO DI UN BUS
Per tutta risposta, madre e figlia se la sono data a gambe. La loro fuga, tuttavia, non √® durata a lungo.¬†Perch√© poco dopo sono state fermate a bordo di un autobus dai militari dell’Arma di Moncalieri allertati dal passante intervenuto in soccorso dell’anziana.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo