murales comunità bimbi
Cronaca
BARRIERA E LUCENTO

Con i murales delle comunità anche i bimbi diventano artisti

La street-art arriva in periferia con Acli e Compagnia di San Paolo

Settanta tra bambini e ragazzi coinvolti e cinque murales realizzati a Torino, per un progetto diffuso in 140 città italiane. Si chiama “Non sono un murales – Segni di comunità”, ed è stato promosso da Acri con la partecipazione di Compagnia di San Paolo. Un adulto che allaccia le scarpe a un bambino, un’idea dell’artista Lorenzo Di Bari, è stata riprodotta, in maniera differente per modalità di realizzazione, sotto la Mole in cinque diversi murales, quattro a Barriera di Milano e uno a Lucento.

Opere che sono state svelate in occasione della Giornata Europea delle Fondazioni. Obiettivo: accompagnare la comunità nella cura del territorio e di chi lo abita. Infatti, i murales sono testimonianze delle storie, dei luoghi, dei territori in cui si realizza l’attività quotidiana delle fondazioni. In particolare, Compagnia di San Paolo si è concentrata su progetti che vogliono essere motore di cambiamento positivo e strumento per favorire una comunità coesa, rendendo protagonisti i più piccoli e i più grandi attraverso scuola, famiglia e opportunità territoriali, per rendere la comunità educante sempre più capace di assumere come propria responsabilità i percorsi di crescita e educazione, lavorando per rimuovere le disuguaglianze, prevenire e contrastare la povertà educativa e la dispersione scolastica. I murales a Barriera sono stati realizzati insieme a Nuovi orizzonti educativi presso Drop house del Gruppo Abele, la scuola Deledda dell’Ic Ilaria Alpi e l’oratorio Maria Regina della Pace. Le opere sono state nebulizzate con un film fotocatalitico che cattura gli inquinanti atmosferici e li trasforma in sostanze inerti.

Un ulteriore disegno dal writer Sei venuto male, con Vides Main, è stato fatto con l’Ufficio Pio e la cooperativa Un sogno per tutti, all’Ic Padre Gemelli, nell’ambito del progetto Will – Educare al futuro, che sostiene scuola e formazione degli studenti di famiglie povere, dalla fine della quinta elementare all’inizio delle superiori. Con l’inaugurazione del murales parte anche il bando Will Torino 2021 a cui possono partecipare i residenti nelle circoscrizioni Cinque e Sei con figli che frequentano la quinta elementare.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo