fotografiamo gn
Volontariato
IL PROGETTO

Con “FotografiAmo” ora Ugi e Zoom sostengono il progetto Hippo Energy

Il ricavato per l’ospedale Infantile Regina Margherita. C’è tempo fino al 15 settembre per partecipare

C’è tempo fino al 15 settembre per partecipare a “FotografiAmo”, edizione 2022 dell’ormai consolidato concorso fotografico organizzato dall’Ugi – Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini Odv, associazione impegnata nella promozione e nel sostegno a ogni iniziativa volta a migliorare l’assistenza medica e sociale dei bambini e adolescenti affetti da tumore stimolando la ricerca scientifica. L’iniziativa ha come focus gli animali, con l’obiettivo di valorizzare l’amore per la natura e la biodiversità: da qui la sinergia con la Fondazione Zoom, legata all’omonimo bioparco di Cumiana e nata per la salvaguardia delle specie minacciate e dei loro habitat. Il ricavato verrà devoluto al sostegno del progetto Hippo Energy, già avviato con l’installazione di un acquario contenente decine di pesci ciclidi africani (presenti anche nella vasca dell’habitat HippoUnderwater di Zoom) nell’area “Isola di Margherita” dell’Infantile Regina Margherita.

Partecipando al concorso sarà possibile sostenere attività di educazione ed esperienze multisensoriali in prossimità dell’acquario con l’obiettivo di alleviare il periodo di ospedalizzazione dei bambini ricoverati e analizzarne gli effetti benefici, per strutturare una “buona pratica” da replicare in altre strutture. FotografiAmo è aperto a tutti i fotografi, professionisti e non, ed è suddiviso nelle categorie junior (under 15) e adulti (over 16): per i primi l’iscrizione è gratuita e comprensiva di un ingresso omaggio a Zoom, mentre per i secondi il costo è di €25 (comprensivo di un ingresso a Zoom) da versare in favore di Ugi. Per partecipare occorre compilare il form online sul sito www.ugi-torino.it. La giuria è di altissimo valore, il celebre fotoreporter Steve McCurry sarà il presidente della giuria composta dalla conduttrice televisiva Antonella Elia, dal musicista Max Casacci, dai fotografi Settimio Benedusi e Paolo Ranzani, dalla rappresentante dell’Ugi Emma Sarlo Postiglione, dalla biologa di Fondazione Zoom Valentina Isaja, dal responsabile della Nikon School Roberto Bachis, dal presidente d’onore del Fiaf Claudio Pastrone.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo