Il Comune inasprisce le misure antismog: da domani stretta su tutti i diesel
News
L’annuncio dell’assessore Giannuzzi in Consiglio comunale

Il Comune inasprisce le misure antismog: da oggi stretta su tutti i diesel

In caso di sforamenti lo stop sarà allargato anche agli Euro 4 e la Ztl sarà off limits. Critica l’opposizione: “Blocco non serve a niente”

Il Comune di Torino inasprisce le misure antismog. Palazzo Civico torna alla carica. La giunta Appendino ha deciso di allargare il divieto di circolazione ai diesel Euro 4 (allo stato attuale, infatti, lo stop vale solo per gli Euro 3) in caso di sforamento dei 50 microgrammi per metro cubo di Pm 10 per una settimana consecutiva.

ZTL OFF LIMITS CON PM10 OLTRE 100 PER TRE GIORNI
Divieto di circolazione invece più rigido ed esteso a tutti i veicoli a gasolio in caso di sforamento per tre giorni consecutivi del limite di 100 microgrammi. In tal caso, la ztl sarà off limits per tutti i mezzi, a prescindere dal loro sistema di alimentazione.

GIANNUZZI: MOTORI DIESEL PRINCIPALE FONTE DI INQUINAMENTO
Le misure sono state anticipate ieri dall’assessore comunale all’Ambiente Stefania Giannuzzi intervenuto in Consiglio comunale sul dibattito legato ai provvedimenti antismog. “Tutti gli studi scientifici dimostrano che la principale fonte di inquinamento sono i motori diesel” ha detto l’esponente dell’esecutivo.

RICCA (LEGA): “BLOCCO NON SERVE A NIENTE”
La delibera, è stato precisato, sarà approvata dalla giunta oggi. Dura la reazione dell’opposizione: “Siete dei dilettanti – ha sbottato il leghista Fabrizio Ricca – il blocco non serve a niente”. “E’ una provocazione. Soltanto coloro che hanno auto povere sono bloccate nella mobilità”, ha aggiunto Roberto Rosso capogruppo dell’omonima lista civica.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo