(foto di repertorio)
News
Recuperato un iphone rubato. Due in manette per spaccio di droga

Commissariato Dora Vanchiglia, controlli della polizia: tre arresti e tre denunce a Torino

L’intervento degli agenti in un ristorante cinese di corso San Maurizio: due clienti, dopo aver consumato il pasto, si erano rifiutati di pagare il conto

Tre le persone arrestate e altrettante quelle denunciate negli ultimi due giorni, dagli agenti del commissariato Dora Vanchiglia nel corso di un controllo straordinario del territorio. Il primo a cadere nella rete è stato un pluripregiudicato italiano “beccato” in corso Giulio Cesare. Gli uomini della Polstato, in quel momento impegnati insieme con personale del reparto prevenzione crimine e unità cinofile antidroga, hanno notato un veicolo sospetto con a bordo due persone, entrambe di nazionalità italiana. L’autista della vettura aveva “Iphone 7” risultato rubato. Il telefonino era stato infatti portato via ad una giovane donna lo scorso 7 ottobre, in pieno centro città. L’uomo, non riconosciuto dalla parte lesa come uno degli autori del furto, è stato denunciato per ricettazione.

NON PAGANO IL CONTO AL RISTORANTE
Nello stesso arco di tempo, un altro equipaggio del reparto prevenzione crimine, mentre transitava in corso San Maurizio, è intervenuto in un ristorante cinese su richiesta del titolare. Qui infatti, due italiani, anche loro pluripregiudicati, di 35 e 37 anni, pur avendo consumato un pasto si erano rifiutati di pagare il conto. Gli stessi hanno anche insultato pesantemente i poliziotti intervenuti. Uno dei due è stato trovato in possesso di 8 grammi di marijuana, ragione per la quale è scattata la sanzione amministrativa. Entrambi sono stati denunciati per oltraggio a pubblico ufficiale.

IL PUSHER FINISCE IN MANETTE
Nella stessa serata, altri agenti del commissariato, in via Mameli angolo Piazza della Repubblica, ha fermato due marocchini di 29 e 23 anni mentre effettuavano uno scambio di droga. I poliziotti hanno fermato sia il venditore sia l’acquirente. Lo spacciatore, nel corso del controllo, dopo aver spintonato gli agenti, ha tentato di fuggire. Bloccato, è stato arrestato per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Gli agenti, nel corso del controllo, hanno rinvenuto e sequestrato 40 grammi di hashish.

BECCATI DUE EXTRACOMUNITARI
Nella tarda mattinata successiva, personale in borghese ha arrestato un cittadino della Guinea di 45 anni, tra l’altro destinatario di divieto di dimora nel comune di Torino. Lo straniero aveva con sé 68 dosi di eroina e cocaina.  Nello stesso pomeriggio, dopo un paziente lavoro di ricerca, è stato rintracciato un marocchino di 22 anni gravato da un ordine di carcerazione per pene di 7 anni e un mese di reclusione. Seppur giovane, lo straniero vanta numerosi arresti per rapina e spaccio di droga che hanno portato a un cumulo di pene definitive.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo