Colonia
News
CORSO TRENTO La concessione all’associazione Casazaki è scaduta due anni fa

Colonia a rischio demolizione: «Una petizione può salvarla»

Pronta la raccolta firme per evitare la demolizione, che metterebbe a rischio la vita dei felini

La sua concessione è scaduta nel dicembre del 2015 e da allora, per due anni interi, i volontari dell’associazione Casazaki hanno lottato con le unghie e con i denti per salvare la colonia felina di corso Trento angolo via Galliano. Ma nel quartiere Crocetta le buone notizie non sembrano essere all’ordine del giorno. La colonia, infatti, rischia l’abbattimento. Da qui a fine anno.

A denunciarlo sono proprio i volontari dell’associazione Casazaki che da sempre prestano amorevoli cure ai piccoli amici a quattro zampe e che oggi stanno pensando di portare avanti una raccolta firme. La casetta, costruita senza chiedere un euro alla Città, rischia di sparire da un momento all’altro.

«L’unica speranza – racconta Giuliano, uno dei volontari – è affidata ad un tavolo che potrebbe essere convocato a gennaio. Ma da qui all’Epifania potrebbe passarne tanta di acqua sotto i ponti». E pensare che, per motivi di sicurezza, l’associazione aveva anche montato le telecamere. Poi sono cominciate le lotte con alcuni residenti. E gli atti vandalici. «Ci hanno danneggiato anche le telecamere» racconta Giuliano.

Sulla colonia felina che tanto piace ai bambini pende un’ordinanza di abbattimento che è ormai realtà. Soprattutto dopo il no al rinnovo della concessione. Così il futuro dei gatti resta perennemente in bilico. «Abbiamo anche gli alberelli intorno alla colonia – conclude Giuliano – per evitare polemiche. Occupavano il suolo pubblico, ma di certo non hanno mai fatto del male a nessuno».

Per salvare la colonia Casazaki proverà a raccogliere le firme. In aiuto dell’associazione è sceso in campo anche il movimento animalista. «Nella speranza – racconta il coordinatore piemontese, Ivano Radice – di trovare una soluzione che permetta di salvare quei trenta-quaranta gatti che vivono in corso Trento». Se l’associazione non demolirà la colonia, potrebbe pensarci il Comune a farlo. Addebitando le spese a Casazaki. Ma anche questa eventualità potrebbe essere scongiurata se davvero la Città accettasse un nuovo confronto con i volontari.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo