Incidente sul lavoro a Forno Canavese
(foto depositphotos)
News
La scoperta di un passante in strada del Portone

Clochard trovato senza vita in un fossato alla periferia di Torino: forse è morto di freddo

L’uomo ha detto di essersi fermato sul ciglio della carreggiata e di aver visto spuntare due piedi dalla boscaglia. Sul caso indagano i carabinieri

Macabro ritrovamento, questo pomeriggio, in strada del Portone, alla periferia di Torino. Un uomo, che ha detto di essersi fermato sul ciglio della carreggiata, ha raccontato di aver visto due piedi spuntare da un fosso in mezzo alla boscaglia. Subito ha dato l’allarme allertando il 118 ed i carabinieri del locale distaccamento dell’Arma.

INDAGANO I CARABINIERI
Si trattava, purtroppo, del corpo senza vita di un clochard, disteso, sotto una coperta, in mezzo ai rovi, in una zona isolata, tra Rivoli e il capoluogo piemontese. I militari dell’Arma hanno dato il via alle indagini e stanno ora tentando di fare luce sul caso. Probabilmente il senzatetto era deceduto già da alcuni giorni.

FORSE MORTO PER ASSIDERAMENTO
Da una prima analisi medico-legale sul corpo del malcapitato, identificato successivamente come quello di un 36enne di origine greca, non risulterebbero segni di violenze. Il clochard potrebbe essere morto per assideramento. La notte scorsa la temperatura minima a Torino è scesa, sia pure di poco, sotto lo zero.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo