Gli agenti della Polstrada
News
Alla guida un passeur pakistano

Clandestini fermati al casello di Bruere: volevano raggiungere la Francia

A bordo cinque immigrati irregolari. Uno era nascosto nel bagagliaio dell’auto

Fermato passeur pakistano con cinque clandestini a bordo provenienti dal Bangladesh. Avevano intenzione di raggiungere la Francia, ma il viaggio degli immigrati si è fermato all’altezza del casello autostradale di Bruere della Tangenziale Nord.

IL FATTO. Gli agenti della Polstrada della sottosezione di Torino si sono insospettiti quando una Peugeot 406 con targa francese tentennava nel ripartire dopo aver effettuato il pedaggio. Sono quindi scattati i controlli. Alla guida un uomo di 41 anni, di nazionalità pakistana, identificato tramite passaporto rilasciato dalle Autorità Spagnole; a bordo quattro cittadini provenienti dal Bangladesh, di età compresa fra i 19 anni e i 26 anni, privi di documenti. Inoltre una quinta persona, sempre del Bangladesh, era nascosta nel portabagagli dell’auto.

IL TENTATIVO. Per cercare di farla franca, il conducente ha raccontato che stava accompagnando i cinque giovani, amici di alcuni suoi conoscenti, presso il Commissariato di Polizia di Oulx (To), peraltro inesistente, affinché la polizia procedesse al loro fotosegnalamento. E che il quinto giovane si era volontariamente messo nel bagaglio per ragioni di spazio.

COM’E’ FINITA. I sei cittadini stranieri sono stati accompagnati in Questura per accertamenti sull’identità personale. Per due di essi, che avevano dichiarato false generalità, nonché di essere minorenni, pur avendo almeno vent’anni, è scattata la denuncia. Denunciato anche il conducente.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo