Il generale Fracensco Paolo Figliuolo in visita al centro vaccinale al Castello di Moncalieri
Cronaca
LA GIORNATA

«Cinque giorni per vaccinare gli over 80»: il Generale suona la carica alla Regione

Dopo il sopralluogo al Castello di Moncalieri, la visita del centro vaccinale della Ferrero a Alba

«Far ripartire il Paese: questo è il nostro obiettivo», ha sottolineato il commissario all’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo che, poche ore prima a Alba, aveva ricevuto dall’assessore Luigi Icardi una riproduzione della penna di Cesare Pavese con l’auspicio d’utilizzarla «per firmare le ordinanze per vincere la pandemia e molte nuove forniture di vaccini per tutto il Paese». Il centro vaccinale della Ferrero è stata la seconda tappa di una giornata cominciata a Moncalieri.

«All’inizio sapevo che non avevamo le dosi per arrivare al numero di vaccinati che volevo, avevo i contratti in mano – ha sottolineato Figliuolo -. Ma il pensiero del presidente del Consiglio, il mio, il nostro, è sempre stato quello di fare pressioni ovunque possibile per fare arrivare le dosi e nel frattempo mettere a punto la macchina». Poi, con l’arrivo delle dosi, anche qualche certezza in più. «Porteremo a casa gli obiettivi. Ora dobbiamo vaccinare gli over 80 e i fragili, in parallelo stiamo facendo gli over 70. Appena gli over 70 saranno al sicuro ci sarà una revisione di tutto e con le dosi in arrivo riusciremo ad aprire il Paese» ha evidenziato il generale. L’inaugurazione del centro vaccinale della Fondazione Ferrero nel Cuneese ha fatto da cornice a un momento solenne. «C’è una comunità di intenti fra pubblico, privato e imprese. Il motto della Ferrero “Lavorare, creare, donare” deve essere il motto di tutta l’Italia». In mattinata Figliuolo aveva passato in rassegna anche il punto vaccinale allestito già dall’inizio di febbraio al Castello di Moncalieri dal Primo Reggimento Carabinieri Piemonte. «Questo centro ha otto linee vaccinali e questa mattina alle 7 i cittadini erano già in fila per la loro dose in uno spazio confortevole e organizzato alla perfezione» ha sottolineato Figliuolo, accompagnato nel sopralluogo dal comandante della Legione Carabinieri Piemonte, generale Aldo Iacobelli e il colonnello Stefano Fernando Russo, comandante del Primo Reggimento Carabinieri Piemonte. Il simbolo dell’Italia unita che esce dalla pandemia grazie alla collaborazione tra le istituzioni».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo