Sul lungo Dora Firenze spuntano anche le lucciole
News
AURORA

Ciclabile invasa dalle lucciole: «Sulle sponde solo degrado»

Allarme sicurezza lungo la Dora: «Portano i clienti nell’area Ponte Mosca»

Sulle sponde della Dora nessuno le aveva mai viste. Eppure da qualche settimana – raccontano i residenti – le prostitute sono comparse anche sulla pista ciclabile di lungo Dora Firenze, tra corso Giulio Cesare e via Bologna. Due quando va bene, cinque o sei quando il mercato è in fermento. E i residenti detective, alla vista delle lucciole, non ci hanno pensato due volte. Si sono armati di macchina fotografica e hanno immortalato la scena. «E’ un problema – racconta Carmine Batilde del comitato spontaneo “Sponde Dora e vie limitrofe” -. Dopo gli ubriachi e i clochard ci mancavano solo queste signorine».

Ma dove consumano? Secondo le famiglie del quartiere Aurora l’alcova perfetta si troverebbe nell’area Ponte Mosca. Abbandonata da vent’anni e sempre al centro delle attenzioni dei disperati. Basta scavalcare, all’altezza di via Aosta, per entrare nel cortile che porta ai vecchi capannoni. Il terreno è buio e nessuno può vedere quello che succede. Almeno di sera. «Ci mancavano anche le prostitute – denuncia il capogruppo di FdI della Sette, Patrizia Alessi – in questo pezzo di territorio di Aurora dove già abbiamo a che fare con pusher e ubriaconi. Non vediamo una volontà politica seria di riqualificazione. E da un anno aspettiamo la convocazione di un consiglio, con la presenza della sindaca, richiesto con più di 430 firme di cittadini e consiglieri». Per il presidente della Sette Luca Deri «le lucciole sono solo un paio» ma il quartiere non sembra affatto tranquillo. Da anni, del resto, le sponde non fanno che rovinare l’immagine di un quartiere che cerca di risalire alla ribalta. Ma prima la droga e poi l’alcol a fiumi hanno sempre causato un gran numero di problemi. «Chiederemo – conclude Alessi – qualche controllo in più».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo