Foto: Depositphotos
Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO

Ci manca l’Aria

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Avete presenti i casini combinati dalla società Aria Spa nell’organizzare le vaccinazioni in Lombardia? Code allucinanti in certi hub e altri centri vuoti. Prenotazioni mai arrivate o fissate a 100 km, eccetera. Ma cos’è dunque questa Aria Spa, voluta dalla Lega? Lo dice il nome stesso: aria. Il nulla. Però ben pagato. E’ l’ennesimo carrozzone a totale partecipazione pubblica, controllato al 100% dal Pirellone e nato dalla fusione di Lombardia Informatica, Infrastrutture Lombarde e Arca Lombardia (altri carrozzoni) con lo scopo sociale di “governare la spesa pubblica e affiancare Regione Lombardia nella trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione, supportando le politiche regionali tramite attività di governance-by-data”. Avrebbe cioè dovuto insegnare ai Travèt meneghini a usare il Pc. Bei risultati! E lo sapevate che Aria ha 600 dipendenti? Avete letto bene: sei-cen-to! Cinquanta per provincia. Eppure non sono serviti, perché come tutti i carrozzoni parastatali Aria è solo un parcheggio per raccomandati incompetenti, trasferiti furbi, galoppini in sosta, candidati trombati e altra spazzatura politica. Gente inetta, che al primo lavoro vero ha toppato, come nella più disastrata delle Calabrie. Ma la nave tricolore è tutta così: ingovernabile, perché piena di Checchi Zalone da poppa a prua, sui ponti di manovra, in sala macchine, ai radar, in cucina, fra il personale di cabina. Un bastimento scassato e inguidabile in cui se il capitano di turno dà un comando manca sempre chi sappia eseguirlo. E’ questo il livello del nostro equipaggio. Possiamo solo “fare ammuina”, ma ben fermi, perché se arriva un uragano come il Covid siamo capaci ad affondare anche in porto.

collino@cronacaqui.it

Scopri inoltre...

Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo