Notav5
Cronaca
In via dell’Avanà

Chiomonte, rimosso il blocco No Tav

Positiva la mediazione tra il sindaco, le forze dell’ordine e i manifestanti: presidio sciolto intorno alle 17.30

Rimosso il blocco attuato da una quarantina di militanti del centro sociale Askatasuna, tra cui il leader Giorgio Rossetto, e di aderenti al movimento No Tav su via dell’Avanà, la strada di accesso al cantiere della Torino-Lione di Chiomonte. Sul posto era in corso un presidio, con tanto di gazebo.

La rimozione dello stesso è avvenuta intorno alle 17.30, al termine di una prolungata attività di mediazione con le forze dell’ordine e dopo che sul posto era intervenuto anche il sindaco della cittadina della Valle di Susa. 

Nella circostanza, personale Digos ha provveduto al riconoscimento di 40 militanti antagonisti  e aderenti al movimento No Tav, che saranno denunciati all’autorità giudiziaria per il reato di blocco stradale. Tre di loro saranno denunciati anche per inottemperanza al foglio di via obbligatorio dal comune di Chiomonte.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo