Vittoria ed eliminazione

CHAMPIONS LEAGUE. Ronaldo non basta, la Juve saluta la Coppa

I bianconeri battono 2-1 il Lione con una doppietta di CR7, ma ai quarti si qualificano i francesi che ora sfideranno il City

L'attaccante della Juve Ronaldo (foto: depositphotos)

Addio sogni di gloria. La Juventus batte 2-1 il Lione nel ritorno degli ottavi di Champions League, ma ai quarti, dopo il ko dell’andata (1-0 per i francesi), ci vanno gli uomini di Garcia.

DUE RIGORI DISCUTIBILI
Dicevamo del punteggio. La doppietta di Ronaldo all’Allianz Stadium, ha regalato un amaro successo ai bianconeri cui sarebbe servito un altro gol per passare il turno. Protagonista (in negativo) del match, occorre ribadirlo, l’arbitro Zwayer che ha assegnato due rigori quanto meno dubbi.

RONALDO SIGLA IL PARI DAL DISCHETTO
Il primo, fischiato a favore del Lione, per un timido contatto in area tra Aouar e Bernardeschi (Depay trasforma al 12′). Il secondo  per un tocco col braccio (ma attaccato al corpo) di Depay con il pareggio bianconero siglato da CR7 al 43′.

CR7 ILLUDE NELLA RIPRESA
Nella ripresa, al 15′, il portoghese si ripete siglando il 2-1 con un sinistro potente dalla distanza che piega le mani a Lopes. La Juve ci crede, preme sull’acceleratore, getta nella mischia anche Dybala (costretto poi ad uscire all’84’ per un risentimento muscolare) alla disperata ricerca del 3-1 che avrebbe regalato la qualificazione, ma tutti i tentativi di sfondare si sono rivelati inutili.

IL LIONE SFIDERA’ IL CITY
Il match, alla fine, si conclude dopo poco più di 6 minuti di recupero: lo ha vinto la Juve (2-1) ma il turno, in virtù del gol pesante segnato in trasferta dai francesi, lo passano Garcia e compagni attesi ora dal Manchester City (2-1 al Real Madrid), il giorno di Ferragosto (alle ore 21).

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single