beppe fenoglio
Spettacolo
TUTTE LE INIZIATIVE

“Cent’anni di Beppe”. Dal 1° marzo ad Alba con Marcorè e Lagioia

A rendere omaggio allo scrittore che raccontò nei suoi libri la Resistenza e la vita contadina nelle Langhe, spettacoli teatrali, film e incontri fino al marzo del 2023

“La primavera di bellezza”, “Un giorno di fuoco”, “I ventitre giorni della città di Alba”, “Una questione privata”: è scandito in 4 capitoli, come le stagioni, l’anno fenogliano, quello che inizierà il 1° marzo 2022 e si concluderà il 1° marzo 2023. L’anno per ricordare i “Cent’anni di Beppe”. Prenderanno il via martedì prossimo da Alba, dal Teatro Sociale “G. Busca”, le iniziative per il centenario della nascita di Beppe Fenoglio, un progetto del Centro Studi Beppe Fenoglio e di una rete di partner. A rendere omaggio allo scrittore che raccontò la Resistenza e la vita contadina nelle Langhe sarà Neri Marcorè in una serata inaugurale che vedrà la presenza di personaggi del mondo della cultura, della musica, come Nicola Lagioia e Max Casacci. Il compositore dei Subsonica firma anche la texture musicale dell’installazione luminosa e sonora il “Segreto cardiopulso” di Emilio Ferro che si accenderà sempre martedì in piazza Rossetti. L’ anno fenogliano si snoderà poi tra spettacoli, incontri, eventi, mostre, passeggiate e anche due festival, “Ën-Pì”, festival di musica, storia, cultura e letteratura in programma il 7 e 8 maggio, e il 28 maggio “Funamboli – Parole in equilibrio”.

Tra gli appuntamenti da segnalare la prima assoluta al Teatro Sociale di Alba di “Raccontami com’era vestita”, spettacolo liberamente tratto dai romanzi e dai racconti dello scrittore; l’esposizione a Palazzo Banca d’Alba dedicata al linguaggio fenogliano. Un momento importante per le celebrazioni sarà la Festa della Liberazione del 25 aprile, una giornata di commemorazioni, passeggiate e appuntamenti storici dedicati al partigiano Johnny. Proprio “Il partigiano Johnny”, il film diretto da Guido Chiesa e appena restaurato nei laboratori di Cinecittà dall’Istituto Luce, sarà presentato in anteprima il 12 marzo al Cinema Massimo di Torino nell’ambito del 21° Glocal Film Festival. Vi sarà anche il riallestimento di “Un giorno di fuoco” con Beppe Rosso per la regia di Gabriele Vacis.

La Fondazione Ferrero ospiterà poi una grande mostra a tema mentre le passeggiate porteranno in undici luoghi della collina che ispirarono lo scrittore. Beppe Fenoglio, inoltre, sarà raccontato all’interno di un convegno internazionale e anche con l’emissione di un francobollo la cui immagine verrà svelata martedì prossimo. Il calendario di eventi si arricchirà in corso d’opera con nuove iniziative.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo