pjaca
Sport
QUI TORO

C’è l’accordo per Pjaca: oggi la firma del croato

Intesa raggiunta con la Juve per l’ex attaccante Genoa

Casting fantasia in casa Toro. Ne serve tanta per alzare il livello di qualità a disposizione di Ivan Juric. Convinto Marko Pjaca nelle ultime ore, si è convinta anche la Juventus. L’ultimo ostacolo è stato superato e permette così all’attaccante croato di cambiare sponda del Po. Perché i contatti tra il giocatore e il tecnico Ivan Juric hanno avuto esito positivo, con il classe 1995 che ha accettato di buon grado il trasferimento in granata. Cerca spazio, ciò che non avrebbe alla corte di Massimiliano Allegri, e cerca continuità, che con il Toro sarebbe praticamente garantito alle spalle dell’unica punta nel 3-4-2-1. Alla definitiva fumata bianca, però, mancava ancora il “sì” della Juventus: il dt Davide Vagnati è riuscito a strappare il “sì” al collega Federico Cherubini, Football Director del club di Andrea Agnelli. C’era distanza sulla valutazione del cartellino di Pjaca. Oggi è prevista la firma di Pjaca che sancirà il suo passaggio al Torino. Operazione in prestito con diritto di riscatto per i granata. «Più o meno sapete che stiamo guardando per un trequartista – ha confermato Cairo -. Poi vediamo, dipende anche se esce qualcuno. Numericamente i giocatori ci sono, forse anche troppi. Se esce qualcuno magari può entrare qualcun altro. Pjaca? Chissà. Vagnati oggi non era qui perché sta seguendo un discorso, quindi vedremo cosa succederà nelle prossime ore». Dopo la firma, in casa granata, si penserà ad altri obiettivi. Perché il mercato delle punte granata, infatti, potrebbe anche non fermarsi al solo Pjaca. È un reparto affollato, ma i dirigenti del Toro sono convinti di riuscirne a piazzare almeno uno tra Simone Verdi e Simone Zaza, e poi si cercherà un’altra pedina di qualità per la trequarti. Come Junior Messias, che resta sempre nei radar granata, o come Riccardo Orsolini, per il quale c’è stato un ritorno di fiamma: per convincere il Bologna a cedere servono circa nove milioni di euro, le trattative sono rientrate nel vivo.

Intanto, si pensa anche a sfoltire la rosa, con Lyanco che potrebbe fare il percorso inverso rispetto a Sanabria. Il difensore, infatti, piace non poco al Betis Siviglia: Cairo chiede sette milioni, in Spagna riflettono. Infine, sono stati centrati due colpi in prospettiva, due pedine che almeno inizialmente andranno a rinforzare la Primavera di Federico Coppitelli. Si tratta di un attaccante classe 2002, Thibo Baeten, che arriva dal Nec Nijmegen, e di Marco Curtic, difensore di un anno più giovane, svincolato dallo Zurigo.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo