Foto di repertorio (Depositphotos)
Cronaca
Lavoravano carne di cervi, caprioli, camosci e cinghiali

Castellamonte, scoperto e sequestrato macello clandestino di selvaggina

Intervento dei carabinieri forestali e dei Nas nell’ambito di un’operazione antibracconaggio: una denuncia

Scoperto e sequestrato un macello clandestino di cervi, cinghiali, camosci e caprioli a Castellamonte, nel canavese: questo l’intervento dei Nas e dei carabinieri forestali di Torino nell’ambito di un’operazione di antibracconaggio.

Una persona è stata denunciata e oltre 400 insaccati di carne di selvaggina sono stati sequestrati su decreto della Procura di Ivrea. Elevate anche le sanzioni per la mancanza di controlli preventivi.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo