Foto: Depositphotos
Cronaca
IL FATTO

Caselle spicca il volo con 4 milioni di passeggeri: «Battuti tutti i record»

Nel 2022 superati anche i dati pre pandemia

Caselle spicca il volo. Dopo lo stop forzato a causa della pandemia, i torinesi hanno riscoperto la voglia di viaggiare e hanno letteralmente preso d’assalto l’aeroporto cittadino che, nel 2022, ha battuto tutti i record precedenti raggiungendo i 4.193.881 passeggeri che hanno scelto lo scalo per i propri viaggi. Superato il record precedente, che era datato 2017 – ben prima quindi della pandemia – quando ci si era fermati a quota 4.176.556 passeggeri. “Solo” 17mila passeggeri in più ma «i primi mesi del 2022 – ricordano da Sagat, società che gestisce lo scalo torinese – sono stati ancora negativamente impattati dalla variante Omicron del Covid». La speranza è quindi, in un anno che si spera finalmente libero da paure e limitazioni, di veder salire ancora il dato, che già ha un tasso di crescita superiore alla media nazionale. Anche e soprattutto grazie all’apertura della base Ryanair, avvenuta a novembre 2021: nel corso del 2022 il vettore ha infatti trasportato oltre 2 milioni di persone, contribuendo in modo decisivo al record raggiunto. Sono inoltre più che raddoppiati i passeggeri rispetto al 2021 e superati anche quelli del 2019, ultimo anno pre Covid. Il 2022 registra infatti un incremento del +103% rispetto ai 2.066.106 passeggeri del 2021 e del +6% rispetto ai 3.952.158 passeggeri del 2019. Il “Sandro Pertini” si conferma tappa privilegiata nei viaggi verso il meridione: nel 2022 infatti la prima destinazione servita per volumi di traffico è stata Catania, seguita da Napoli e Bari. Nonostante la Brexit e l’obbligo di passaporto, Londra è invece stata la prima tra le destinazioni internazionali, seguita dalle sempreverdi Parigi e Barcellona. Il nuovo anno si è inoltre aperto all’insegna del traffico legato al turismo della neve, con un’offerta di destinazioni servite da voli di linea e charter per il Nord Europa e per la Gran Bretagna. Il successo di questo segmento di mercato, molto importante per lo sviluppo turistico della regione, ha contribuito al superamento di altri due primati assoluti per l’aeroporto già nei primi giorni del 2023: con 103.555 passeggeri, la settimana dal 2 all’8 gennaio 2023 è stata la più trafficata di sempre; con 19.955 passeggeri, domenica 8 gennaio 2023 ha stabilito il record giornaliero. Se il buongiorno si vede dal mattino, per Caselle si prospetta un 2023 d’oro. Soddisfazione per il record arriva anche dall’assessore regionale Fabrizio Ricca: «Il record di traffico dell’aeroporto di Torino è un ottimo segnale per il nostro territorio. Le nostre montagne sono un catalizzatore di interesse per i turisti e questo ci riempie di orgoglio. Oltre allo sci sono convinto che anche i tanti eventi sportivi che abbiamo portato nella nostra Regione abbiano avuto un peso importante nel concorrere a questo risultato».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo