generale ferrero
News
IVREA Entra nel vivo la storica manifestazione eporediese che proseguirà fino a martedì

Carnevale, è ora delle battaglie delle arance. Questa sera la presentazione della Mugnaia

Svelati tutti gli eventi della kermesse

Da oggi il Carnevale di Ivrea entra nelle sue giornate più intense. Questa sera, sabato, verrà presentato il personaggio più carismatico del Carnevale: la Mugnaia che affiancherà nei prossimi giorni il Generale Claudio Ferrero (la cui uscita risale al 6 gennaio).

Poi si entrerà nella battaglia delle arance vera e propria che si terrà nei giorni di domenica, lunedì e martedì, per culminare con la sera del martedì che prevede il rogo dello scarlo (una pira simbolica) che chiude ufficialmente la manifestazione che per quasi due mesi ha animato la città e il territorio canavesano attirando pubblico e partecipanti da tutto il mondo. Entriamo nel dettagli del ricco programma del fine settimana goliardico eporediese. Oggi alle ore 11.30 la presentazione della Scorta d’onore della Mugnaia al Generale in piazza di Città.

Alle 14 la festa in maschera per i bambini a Diavolandia e alle 21 la presentazione della Vezzosa Mugnaia dalla loggia esterna del palazzo Municipale. Alle 21.30 marcia del Corteo storico, fiaccolata goliardica e sfilata delle squadre degli aranceri a piedi in lungo Dora in onore della Vezzosa Mugnaia. Alle 23 si chiude con le feste degli aranceri nelle piazze cittadine.

Domani alle 9 distribuzione dei fagioli grassi presso le fagiolate del Castellazzo (piazza Maretta), San Lorenzo (Ex Polveriera), via Dora Baltea e San Bernardo (piazza della Chiesa). Alle 9.30 giuramento di fedeltà del Magnifico Podestà in piazza Castello e sfilata dei gruppi storici ospiti.

Alle 10 visita del- la Mugnaia e del Generale alla fagiolata benefica del Castellazzo in piazza Maretta. Alle 10.30 Preda in Dora sul Ponte Vecchio. Alle 13 inquadramento dei carri da getto in corso Massimo d’Azeglio per verifiche e controlli e un’ora più tardi la marcia del Corteo storico da piazza di Città seguita dall’inizio della battaglia delle arance. Alle 21.30 spettacolo pirotecnico sul lungo Dora in onore della Vezzosa Mugnaia.

Lunedì 27 febbraio alle 12.30 l’albero della Libertà in piazza di Città: i Citoyens de la Ville d’Ivrée donano al sindaco un albero per rievocare l’adesione della comunità eporediese al vento rivoluzionario francese alla fine del Settecento.

Alle 13 ecco il trofeo Pich e Pala in piazza di Città. Alle 14.15 è previsto l’inizio della seconda giornata della battaglia delle arance. Alle 21 Tacabanda, musicanti allo sbaraglio. Ritrovo in piazza di Città e festa per le vie del centro. Gli Alfieri organizzano la prima edizione della competizione eporediese fra bande dilettanti.

Martedì alle 14 inizio del terzo giorno di battaglia. Alle 17.30 premiazioni della Battaglia in piazza di Città e alle 20 inizio del corteo per l’abbruciamento degli scarli rionali. Alle 22.30 la fine del Carnevale con il rogo dello scarlo in piazza Lamarmora.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo