Detenuto in prigione (foto Depositphotos)
Cronaca
ANNO NUOVO, VITA VECCHIA

Carcere di Torino: ispettore preso a calci da un detenuto

Il poliziotto è stato trasportato all’ospedale Maria Vittoria. I sindacati: “Nordio venga a Torino”

Anno nuovo, vita vecchia. Continuano le violenze nel carcere di Torino, dove si sono registrate le prime tensioni del 2023. Ieri, intorno alle 19:30, un detenuto italiano sottoposto al 41 bis ha prima aggredito verbalmente un ispettore, poi gli ha sferrato un calcione.

E’ successo, “senza motivazione alcuna” fanno sapere le sigle sindacali di polizia penitenziaria SINAPPE, OSAPP, UIL PA P.P., FNS CISL e CGIL F.P.P.P, mentre veniva accompagnato per effettuare una visita medica presso l’infermeria del padiglione detentivo. L’ispettore è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale Maria Vittoria per le cure del caso ed è stato successivamente dimesso con tre giorni di prognosi.

“Quanto accaduto è da ritenersi di estrema gravità – alzano la voce i sindacati -. Rinnoviamo l’invito al Ministro Nordio di recarsi a Torino, esortandolo al contempo a dotare il personale di polizia penitenziaria di strumenti idonei quali taser o altri mezzi a tutela dell’incolumità fisica”.

LEGGI ANCHE:

Guardie sui mezzi Gtt dopo l’attacco al bus con una bomba carta

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo