Schermata 2017-02-11 alle 08.29.44
News
I commercianti devono fronteggiare i disagi alla viabilità dovuti allo scavo

IL CANTIERE. Borgo isolato per la voragine: “Temiamo per i nostri affari”

I tempi non saranno veloci. La voragine che si è aperta in mezzo alla strada è stato il primo segnale

L’avvio, non certo preventivato, di un cantiere in largo Giulio Cesare e corso Palermo ha provocato l’immancabile scia di polemiche. Commercianti e residenti si sono subito messi le mani nei capelli alla notizia che via Scarlatti potrebbe chiudere al traffico anche per un paio di mesi. I tempi, di certo, non saranno veloci. La voragine che si è aperta in mezzo alla strada è stato il primo segnale. Smat è già intervenuta con i sondaggi, chiudendo il tratto di corso Palermo che porta in corso Giulio Cesare.

Con gli automobilisti costretti, per forza, a immettersi a sinistra in via Baltea. Chi arriva da corso Giulio Cesare, invece, può tranquillamente girare a destra in corso Palermo mentre non può entrare in via Scarlatti, completamente bloccata. Già ieri mattina non sono mancati i rallentamenti. «E noi come faremo a lavorare – si chiede un esercente -. Questa notizia non ci voleva, chiediamo tempi certi».

Due sono i canali della fognatura interessati, quello per le acque bianche e quello per le acque nere. Smat ha subito predisposto il cantiere e calato alcuni uomini nel buco per verificarne le profondità. Nella giornata di giovedì si era persino sparsa la voce di un ritrovamento di reperti storici, poi smentito. «Ma qui sotto – raccontano gli anziani di Barriera -, ci sono anche dei vecchi bunker». I residenti del quartiere raccontano anche di infiltrazioni negli alloggi al pian terreno e di acqua che fuoriusciva dai tombini poche ore prima del cedimento della strada. «Anche nei nostri locali – racconta Emilio, commerciante , è successo qualcosa di strano. Avevamo acqua ovunque». Per molti è una strage sfiorata ma ora, la paura, è legata ai tempi dei lavori, per ora non chiari.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo