campo nomadi cnr
News
STRADA DELLE CACCE

Campo nomadi davanti al Cnr: scatta l’allarme a Mirafiori Sud

Quattro i veicoli parcheggiati intorno all’ex Tecumseh

I veicoli sono già quattro, tre camper malridotti più un furgone. Strada delle Cacce, quartiere Mirafiori Sud. È qui che gli zingari hanno stabilito il loro ultimo mini-accampamento, l’ennesimo spuntato fuori in giro per Torino. Da un lato le case popolari di via Fleming, dall’altro uno degli ingressi alla sede del Cnr, il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Le famiglie si sono installate in uno spiazzo dove molti parcheggiano le macchine, proprio in mezzo alla pista ciclabile. Che infatti da qualche giorno non viene più percorsa da molti ciclisti, i quali preferiscono pedalare altrove. Chi si reca sul posto assiste a film già visti in molte altre zone della città finite nelle mani dei nomadi. Bambini nudi o seminudi che saltano fuori dai camper e scorrazzano nel verde, donne che vanno a rovistare nei vicini bidoni della spazzatura per poi infilare le scorte di cibo negli immancabili, stracolmi passeggini.

Insomma, un angolo di periferia dove i padroni sono diventati gli abusivi. Gli abitanti dei vicini palazzi, ovviamente, già mal sopportano la situazione e hanno segnalato il disagio alla polizia municipale. Al momento non sono in programma sit-in di protesta, ma non è escluso che avvengano visto quanto accaduto nel recente passato. Anche perché proprio quelle strade di Mirafiori Sud sono state più volte occupate dagli zingari. Pochi metri più avanti, in via Onorato Vigliani, i veicoli ci sono ancora, da anni. Prima erano di fronte all’autolavaggio con tanto di polli e galline, poi si sono spostati dall’altro lato vicino al distributore di benzina. Emblematico poi il caso di via Artom, dove le proteste dei residenti erano riuscite, dopo molti anni, a far allontanare camper e roulotte che avevano preso possesso del Colonnetti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo