campo calcio abbandonato ciclabile
News
VIA POZZO

I campi da calcio fantasma sfrattati dalla pista ciclabile

L’area Berta, abbandonata da anni, coinvolta nel progetto Green Belt

L’ultimo bando per assegnare quella vasta area dimenticata risale ormai a cinque anni fa. Parliamo del complesso sportivo Castello di Lucento-ex area Berta di via Pozzo 10, circa 11mila metri quadri di verde e di abbandono. Un terreno su cui i progetti non sono mai mancati, primo fra tutti quello del centro sportivo che prevedeva la collocazione di cinque campi da calcio e calcetto, la ristrutturazione di un edificio di un piano ad uso spogliatoi ed uffici. Oggi, però, ci ha pensato il cantiere della Green Belt – la pista ciclabile che collegherà il parco della Pellerina con Collegno – a sfrattare i vecchi campi dismessi da anni. «E a parte la pista ciclabile – racconta il presidente della Circoscrizione 5, Marco Novello – noi siamo ancora in attesa di capire se si può andare a bando. Manca del tutto una valutazione patrimoniale».

Basta fare un giro a piedi, in un panorama sicuramente spettrale, per trovare piccole discariche e un cancello chiuso che fa da contorno ad un’area recintata. Per certi versi impossibile da valicare, a meno che qualcuno non voglia rischiare di farsi male. Tutto intorno aree verdi e fabbriche, compresa l’ex ThyssenKrupp. Bocciata anche l’opzione area camping la questione sul futuro è poi scivolata, incerta, sui diritti edificatori della storica struttura, rimanendo nell’oblio. E i lavori sono tornati a essere un miraggio. «Va bene la riqualificazione che verrà fatta con la pista ciclabile – segnala Lorenzo Ciravegna del comitato spontaneo Bcps – ma della struttura-scheletro che ne sarà? Continua a essere un pugno nell’occhio per i cittadini».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo