UNA PARROCCHIA AL GIORNO

Il campanile che nessuno vuole: «Se ne faccia carico il Comune»

Polemica alla chiesa dello Spirito Santo di Gassino

Il campanile al centro della vicenda

Si torna, nuovamente, a parlare dell’ormai famosissima torre campanaria di Gassino. Tutto ruota attorno, da tempo, alla proprietà dell’immobile, è del Comune? Della parrocchia? Quella della torre campanaria, ormai, è una querelle che si ripete e rincorre di anno in anno senza che nulla cambi.

Puntualmente, ad ogni approvazione di bilancio, la parrocchia bussa alle porte del Comune per richiedere un intervento di ristrutturazione per la torre campanaria. Si tratta del campanile che sta a fianco alla chiesa dello Spirito Santo, proprio di fronte al palazzo comunale. Inoltre, la richiesta della chiesa è che le campane non suonino solo le ore dell’orologio comunale ma abbiano, anche, il permesso di far sentire il loro suono durante le funzioni religiose. Le messe, le festività, le cerimonie funebri e tanto altro. Al momento, invece, è il Comune a decidere quando attivare lo “scampanamento”.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single