pallone-bucato
Cronaca
Due settimane fa la sospensione di una gara esordienti per eccessivi insulti da parte di un genitore

CALCIO MALATO. Calciatore torinese espulso schiaffeggia l’arbitro: partita sospesa

Il fatto è avvenuto durante la sfida Beinasco-Caprie di seconda categoria. Il club ospite si è scusato

Calcio malato in provincia di Torino. La partita Beinasco-Caprie, valida per il campionato di seconda categoria girone F, è stata sospesa per un fatto davvero increscioso.

Tutto è partito dall’espulsione del centrocampista della squadra ospite, che ha poi colpito l’arbitro con un tremendo schiaffo.

Il direttore di gara ha poi sancito la fine della gara. Il Caprie ha subito deciso di prendere le distanze dell’accaduto pubblicando una nota. “La società ha chiesto scusa all’arbitro. Il gesto del ragazzo ha messo in cattiva luce tutta la squadra, che ora rischia anche la sconfitta a tavolino. Non e’ un comportamento da tenere, valuteremo sanzioni disciplinari”.

Quest’episodio segue a quello di due settimane fa, quando nella categoria Esordienti, nella sfida Venaus-Lascaris, l’allenatore locale decise di ritirare la squadra per insulti violenti da parte di un genitore.

Per la cronaca quella partita verrà recuperata dopo domani alle 19. Prima del fischio d’inizio, dirigenti e ragazzi parteciperanno a un incontro con uno psicologo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo