pistola ferimento
Cronaca
IL CASO Una notte di follia e di paura vicino a Porta Susa

A caccia di stranieri con la pistola

Minaccia i passanti e poi aggredisce i poliziotti. A processo per lesioni motivate da odio razziale

Una pistola puntata alla faccia e le parole perentorie: «Vai via dall’Italia o ti ammazzo», dopo di che il calcio dell’arma che si abbatte con violenza sulla testa del malcapitato. E poi ancora le minacce, rivolte a un altro ragazzo, dalla pelle scura: «Sei italiano? Allora non ti uccido».

Una vera e propria serata di follia, quella di un quarantenne arrestato dalla polizia, che ha mandato in ospedale un giovane peruviano e terrorizzato i passanti a Porta Susa. L’uomo è Luigi Ventrone, 41anni, originario di Caserta, precedenti per tentato omicidio e lesioni aggravate.

Questa mattina sarà processato per direttissima con le accuse di lesioni aggravate dall’uso dell’arma e dalle finalità discriminatorie razziali, oltre che per minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo