Serena Saracino (foto Facebook)
Cronaca
LA DECISIONE

BUS CATALOGNA. Di nuova archiviata l’inchiesta contro l’autista. Il papà di Serena: “Non andate più in Spagna”

Altro duro colpo per le famiglie delle 13 studentesse Erasmus, 7 delle quali italiane, morte nell’incidente stradale dello scorso marzo sull’autostrada fra Valencia e Barcellona

Arriva un altro duro colpo per le famiglie delle 13 studentesse Erasmus, 7 delle quali italiane (tra cui la torinese Serena Saracino), che persero la vita il 20 marzo 2016 a bordo del bus rimasto coinvolto in un incidente stradale sull’autostrada fra Valencia e Barcellona.

È stata, infatti, di nuovo archiviata l’inchiesta contro l’autista del pullman, il 62enne Santiago Rodriguez Jimenez. A deciderlo è stato un giudice di istruzione del tribunale di Amposta, in Catalogna, secondo cui non ci sono indizi per accusare l’uomo,  rinviando così le parti ad una eventuale causa civile.

LO SDEGNO DEL PAPA’ DI SERENA.

Non ci sta, Alessandro Saracino. Il padre di Serena intende “aspettare il perché di questa decisione”. E, intanto, consiglia “ai genitori di non mandare i propri figli in Spagna e ai turisti di scegliere un’altra meta per i propri viaggi. Perché sembra che nessuno sia responsabile di ciò che accade sulle loro strade”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo