IERI AL CINEMA MASSIMO

“Buio” dopo tre mesi di chiusura

Riaperte in sicurezza le sale di via Verdi: «Eravamo in astinenza da film»

Dopo oltre tre mesi dall’ultima volta, ieri finalmente anche a Torino i cinema hanno riaperto. Meglio sarebbe dire “il” cinema, visto che per ora solo il Massimo ha scelto di riaprire dopo il lockdown e nonostante le limitazioni imposte dalle necessità di sicurezza sanitaria. Ancora ieri, poche ore prima della riapertura ufficiale, a molti non sembrava vero di poter tornare in sala: i cinefili e gli appassionati, però, si sono fatti trovare pronti all’appuntamento. “I Miserabili”, “Buio” e “Cattive acque” sono i tre film scelti per la nuova partenza della sala di via Verdi: inevitabile che qualcuno abbia voluto ironizzare – anche tra gli stessi lavoratori del cinema… – su titoli così significativi e nefasti, se correlati al momento che le sale stanno vivendo.

Il tanto atteso giovedì 18 è quindi arrivato, e già dalle 15.30 circa le prime persone si sono timidamente messe in coda, quasi stupite dal tornare a compiere un gesto per molti abituale fino a poche settimane fa. Ad accoglierli anche il direttore del Museo, Domenico De Gaetano, e parte dello staff. Le voci di coloro che contavano le ore per ritornare al cinema, del resto, prima dell’apertura del portone erano univoche: «Che emozione!», «Ero in vera crisi di astinenza!».

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single